Facebook traccia la posizione degli utenti pericolosi per il social network

34

In Questo Articolo Si Parla di:

Ci risiamo

Ancora una volta è bufera.

Facebook utilizza le sue app per tracciare gli utenti che ritiene possano minacciare dipendenti e uffici della società.

Facebook mantiene un elenco di persone che le sue guardie di sicurezza devono “tenere alla larga”, poiché comprende utenti che hanno fatto dichiarazioni minacciose contro la società sul social network e numerosi ex dipendenti.

Il team di sicurezza delle informazioni della compagnia è in grado di tracciare la posizione di questi individui utilizzando i dati sulla posizione forniti tramite app e siti web di Facebook.

Più di una dozzina di ex dipendenti della sicurezza di Facebook hanno descritto le tattiche della compagnia alla CNBC, con diversi dubbi sull’etica delle pratiche aziendali.

facebook sicurezza

All’inizio del 2018, un utente di Facebook fece una minaccia pubblica sul social network contro uno degli uffici della società in Europa.

Facebook ha colto la minaccia, ha estratto i dati dell’utente e ha determinato che si trovava nello stesso Paese dell’ufficio che stava prendendo di mira. La compagnia informò le autorità della minaccia e ordinò ai suoi agenti di sicurezza di essere alla ricerca dell’utente in questione.

Molti ex dipendenti hanno messo in discussione l’etica delle strategie di sicurezza di Facebook, con uno di loro che ha definito la tattica molto in stile “Grande Fratello”.

Altri ex dipendenti sostengono che queste misure di sicurezza sono giustificate dalla portata di Facebook e dalle intense emozioni che può ispirare. La società ha 2,7 miliardi di utenti in tutti i suoi servizi. Ciò significa che se solo lo 0,01 percento degli utenti crea una minaccia, Facebook sta ancora affrontando 270.000 potenziali rischi per la sicurezza.

“Il nostro team di sicurezza fisica esiste per mantenere i dipendenti di Facebook al sicuro”, ha detto un portavoce di Facebook in una nota. “Usano le misure standard del settore per valutare e affrontare minacce di violenza credibili contro i nostri dipendenti e la nostra azienda, e riferire queste minacce alle forze dell’ordine quando necessario. Abbiamo processi rigorosi progettati per proteggere la privacy delle persone e rispettare tutte le leggi sulla privacy dei dati e Facebook termini di servizio Qualsiasi suggerimento che il nostro team di sicurezza fisica in loco ha superato è assolutamente falso. ”

Facebook è unico nel modo in cui utilizza il proprio prodotto per estrarre dati per minacce e posizioni di individui potenzialmente pericolosi, ha affermato Tim Bradley, consulente senior di Incident Management Group, una società di consulenza sulla sicurezza aziendale che si occupa dei problemi di sicurezza dei dipendenti.

“Se sanno che c’è una minaccia contro di loro, devono prendere provvedimenti”, ha detto Bradley. “Il modo in cui hanno ottenuto le informazioni è secondario rispetto al fatto che hanno il dovere di proteggere i dipendenti”.

La lista di facebook

Uno degli strumenti utilizzati da Facebook per monitorare le minacce è una lista “be on lookout” o “BOLO“, che viene aggiornata approssimativamente una volta alla settimana. L’elenco è stato creato nel 2008, ha riferito a CNBC un dipendente della sicurezza fisica di Facebook. Ora contiene centinaia di persone, secondo quattro ex dipendenti di sicurezza di Facebook che hanno lasciato l’azienda dal 2016.

Facebook informa i suoi professionisti della sicurezza ogni volta che una nuova persona viene aggiunta all’elenco BOLO, inviando un rapporto che include informazioni sulla persona, come il nome, la foto, la loro posizione generale e una breve descrizione del motivo per cui sono stati aggiunti.

Negli ultimi anni, il team di sicurezza aveva anche un grande monitor che mostrava i volti delle persone nella lista, secondo una foto che CNBC ha visto e due persone familiari, anche se Facebook dice che non funziona più questo monitor.

Articoli Correlati



SHARE