WordPress 5.0: Gutenberg e il nuovo aggiornamento

171

La celebre piattaforma software WordPress, giunge finalmente alla sua nuova edizione, la 5.0, con immancabili novità e features tutte da studiare, che cambieranno e agevoleranno sensibilmente la vita di blogger, webmaster e di tutti coloro che usufruiscono del sito per i propri progetti digitali. Le novità non sono dunque indifferenti, e tutto si deve al nuovo block-based editor, conosciuto come Gutenberg, il quale, oltre a sostituire la vecchia interfaccia porta con sé altre interessanti novità.

La nuova versione risulta,infatti, molto promettente per chi usufruisce della piattaforma, ma non poche sono le critiche rivolte ai cambiamenti introdotti, specie da parte degli utenti più fedeli, i quali, anche se avvezzi alle repentine novità dei piccoli aggiornamenti e, dunque, ormai temprati dalle continue alterazioni di grafica e setting, non hanno gradito a pieno l’aggiornamento, specie per via dell’editor.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono le funzionalità del famigerato Gutenberg, e quali le novità immesse con questo nuovo update.

WORDPRESS 5.0

Cos’è WordPress 5.0

Nota ormai a tutti come la più celebre e la più funzionale delle piattaforme software di personal publishing e content management system open source, si può dire che WordPress abbia ormai da anni monopolizzato la creazione e la distribuzione di siti Internet dai contenuti sia testuali che multimediali, garantendo la loro facile gestione e i loro aggiornamenti in modo pratico e dinamico. Teatro di, già accennati, innumerevoli e graduali cambiamenti nel corso degli anni, WordPress raggiunge con l’attuale aggiornamento il picco della metamorfosi, apportando significative modifiche anche sul modello di gestione di rilascio programmato di più versioni nell’arco dell’anno: il team della piattaforma ha, infatti, deciso di eliminare i frequenti mini-aggiornamenti precedentemente previsti, per dar spazio a versioni importanti e abolire del tutto gli adeguamenti mancanti di contenuti significativi.

Interessante risulta anche l’attenzione della piattaforma verso un’esperienza di sviluppo del sito più intuitiva, migliorando le funzionalità che permettono la creazione di siti, e mirando a mantenere una quota di mercato fissa in proporzione all’aumento degli sviluppatori web presenti.

Il nuovo major update punta, inoltre, a garantire agli sviluppatori una via più semplice per la creazione di applicazioni, utilizzando la piattaforma come framework.

Diventa più intuitiva e minimalista la visualizzazione di blog personali, siti web aziendali o siti fotografici, grazie a Twenty Nineteen, il nuovo tema allineato con Gutenberg che permette un’esperienza tipografica curata nei minimi dettagli, facile da leggere e bello da vedere.

Gutenberg: Il nuovo block-based editor

Inutile dire che il punto forte dell’aggiornamento è proprio il nuovo editor, il quale permette, non solo di utilizzare la nuova interfaccia per creare i propri contenuti, ma anche di poter far gestire ogni pagina o pubblicazione ad una sorta di visual composer.

Quello che cambia, dunque, non è il risultato finale, quanto piuttosto il modo in cui inserire i contenuti da pubblicare, avendo a disposizione, ad esempio, tool per aggiungere bottoni call to action e colonne; vi sono poi moduli specifici per organizzare sezioni FAQ, how to e codice HTML. Il tutto è basato su blocchi, come l’editor stesso.

Particolare risulta la possibilità di una serie di pug-in aggiuntivi che funzionano con Gutenberg per usufruire di interessanti gadget, basati anche questi su blocchi di contenuti aggiuntivi.

Nel caso in cui il nuovo editor non ci vada a genio, è possibile, tornare alla precedente interfaccia grazie all’utilizzo di Classic Editor, un interessante plug-in che permette di scegliere di eliminare del tutto Gutenberg o di lasciare attive solo alcune funzionalità di esso.

Articoli Correlati



SHARE