Apple Mac Mini 2018, tutti i dettagli del nuovo arrivato

585

Nell’evento Apple del 30 ottobre 2018 l’azienda ha rivelato importanti aggiornamenti sul nuovo computer desktop Mac mini, il quale è risultato essere molto più di un semplice tentativo di riproduzione minimalista del più comune iMac, a partire dal nuovo processore, e dai nuovi dispositivi di archiviazione, contenuti in un piccolo e compatto case grigio, assieme a tante altre novità allettanti.

Ma vediamo nel dettaglio tutte le nuove interessanti caratteristiche.

Apple Mac Mini 2018-2

Novità e specifiche tecniche dell’Apple Mac Mini

Tra le tante novità, il nuovo Mac mini dispone adesso dei processori Core di ottava generazione di Intel, i quali lo rendono cinque volte più veloce del suo predecessore, rilasciato quattro anni fa con un processore Core di quarta generazione.

Per quanto riguarda i dispositivi di archiviazione, il nuovo Mac mini non utilizza un disco rigido o un Fusion Drive. Apple si affida, invece, ad un’unità SSD per fornire prestazioni veloci, in quanto sono quattro volte più veloci delle unità del vecchio Mac mini.

Questo piccolo dispositivo possiede, naturalmente, Wi-Fi e Bluetooth, dispone di quattro porte USB 3.0, due porte Thunderbolt 2, quattro porte Thunderbolt 3, uno slot per schede SDXC, un’entrata HDMI, tre porte USB-A ed una entrata per le cuffie. Ha anche una porta Gigabit Ethernet, nel caso in cui si desideri connettersi a una rete cablata e con la possibilità di aggiornare a 10 gigabit ethernet. Per collegare un display, è possibile utilizzare la porta HDMI o una porta Thunderbolt 3 e potrebbe essere necessario acquistare un adattatore per collegare lo schermo. È possibile consultare varie guide online dell’adattatore Thunderbolt 3 per vedere cosa è necessario collegare a DVI, DisplayPort / mini DisplayPort o VGA.

Sicuramente non sarà veloce come l’iMac, ma il Mac mini avrà abbastanza velocità per l’uso generale come l’accesso a Internet, app di produttività, e-mail e gran parte delle cose che si usano quotidianamente.

Durante l’evento del 30 ottobre, Apple ha pubblicizzato le prestazioni di Mac mini con app professionali come Final Cut Pro X, Adobe Photoshop, Logic Pro X e altro ancora. Non c’è dubbio che sia molto migliorato rispetto al predecessore e che possa gestire app professionali, anche se, in linea generale, si è interessati a vedere le differenze di velocità con iMac. Il nuovo mini computer possiede, inoltre, abbastanza potenza per fungere da file o server multimediale a casa propria, con prestazioni migliorate rispetto al precedente modello.

 

Prezzi e modelli dell’Apple Mac Mini 2018

Per il Mac mini troviamo due modelli.

Quello da 919€ con CPU i3 quad-core Core da 3.6GHz, 8GB di memoria, memoria SSD da 128GB, GPU Intel UHD Graphics 630 integrata e quello da 1269€ con processore Core i5 a 6 core da 3,0 GHz, 8 GB di memoria, memoria SSD da 256 GB, GPU Intel UHD Graphics 630 integrata.

Mac mini non include display, tastiera o mouse, quindi bisognerà fornirsele per proprio conto. Oppure si può personalizzare il proprio ordine per includere questi dispositivi come opzioni extra. Infatti Apple vende la tastiera Magic con tastierino numerico, Magic Mouse 2 e Magic Trackpad 2 in Space Grey per abbinarli al Mac mini, oppure in Silver.

Poiché Mac mini è privo di un’unità ottica, è necessario acquistare un’unità ottica USB esterna se si desidera leggere o masterizzare CD e DVD. Infine AppleCare+ è disponibile per Mac mini a 119€, che estende la garanzia standard di un anno a tre anni.

Articoli Correlati



SHARE