The Legend of Zelda – Gli inizi e il futuro

45

The Legend of Zelda è una serie di videogiochi che si svolge nell’immaginario Regno di Hyrule diretto dalla principessa Zelda.

Il protagonista della serie è Link, un giovane che è destinato, nella maggior parte dei giochi, a salvare Hyrule dalle grinfie del malvagio Ganondorf o del suo alter ego, la bestia oscura Ganon.

Alcuni dei giochi includono altri protagonisti come Navi la fata, Ezlo the Minish Cap o Midna the Twili, che fungono da aiutanti durante il corso del gioco, o diversi antagonisti, come Vaati the Wind Mage, il General of Darkness General Onox, o il re degli Usurpatori Zant.

Una nuova Zelda è stata rilasciata almeno ogni due anni dal 1998.

Prima di proseguire verso i rumor del prossimo gioco, ripassiamo i primi capitoli.

the legend of zelda

The Legend of Zelda

21 febbraio 1986

Il gioco che ha dato il via a tutto. L’originale Legend of Zelda sul NES ha introdotto tutti gli elementi chiave che sono ancora nella serie fino ad oggi. Personaggi come Link, Zelda e Ganon appaiono tutti (anche se Ganon non ha ancora un nome), così come l’iconica Triforce e la terra di Hyrule. Anche la struttura è in gran parte la stessa: può essere un gioco 2D giocato da una prospettiva dall’alto, ma getta le basi per l’intera serie.

The Adventure of Link

14 gennaio 1987

Il sequel si muove in una direzione diversa. Giochi ancora come Link che tenta di salvare la principessa Zelda, ma lo fai da una prospettiva a scorrimento laterale. Mentre i giochi di Zelda tendono a concentrarsi sull’esplorazione, The Adventure of Link pone una forte enfasi sul combattimento e introduce meccanismi di tipo RPG, permettendo a Link di guadagnare esperienza per migliorare le sue abilità.

Può persino lanciare incantesimi. È una formula che nessun altro gioco della serie ha emulato, rendendo The Adventure of Link la pecora nera della famiglia Zelda.

A Link to the Past

21 novembre 1991

Per il debutto della serie su SNES, Nintendo è tornato alla formula originale. Molto simile ai suoi contemporanei Super Metroid e Super Mario World, A Link to the Past prende la struttura familiare di un popolare gioco NES e si espande per il nuovo hardware.

Introduce anche un nuovo concetto che è diventato un marchio di serie: mondi paralleli. Il gioco ha Link che attraversa due diversi reami – uno chiaro e uno scuro – che si spostano avanti e indietro nel tentativo di sconfiggere Ganon.

Link’s Awakening

6 giugno 1993

Il primo gioco portatile della serie è anche il primo a non aver luogo a Hyrule. Link’s Awakening introduce una nuova isola, chiamata Koholint, dalla quale Link deve fuggire. Funziona molto come gli altri giochi top-down della serie, ma mancano due ingredienti chiave: né Zelda né Triforce fanno la loro apparizione.

The Faces of Evil / The Wand of Gamelon

10 ottobre 1993

I giochi di Zelda che Nintendo preferirebbe dimenticare, The Faces of Evil e The Wand of Gamelon sono stati rilasciati contemporaneamente come i primi giochi della serie per l’hardware non Nintendo, lanciato su Philips CD-i. Questa potenza extra viene utilizzata per aggiungere scene animate, complete di doppiaggio per Link, tipicamente silenzioso.

Sfortunatamente, i giochi stessi sono orribili – sebbene siano stati concessi in licenza da Nintendo, sono sviluppati dalla società di animazione Animation Magic – e sono probabilmente il più grande inciampo della serie.

Ocarina of Time

21 novembre 1998

Il debutto in 3D di Zelda è stato un 21 novembre 1998. I primi giorni di PlayStation e Nintendo 64 furono pieni di goffe esperienze 3D, dato che i progettisti di giochi stavano ancora affrontando la nozione di navigare negli spazi tridimensionali. Ocarina of Time, d’altra parte, è fiduciosa e ambiziosa.

La sua vasta e aperta interpretazione di Hyrule è una gioia da esplorare e introduce concetti che hanno contribuito a modellare il modo in cui i giochi 3D sono stati fatti andare avanti.

Il prossimo Zelda

Ne son passati di bit sotto i joypad, ed è quindi giunta ora di un nuovo Zelda. L’ultimo capitolo, rilasciato nel 2017 ha avuto un enorme successo, ed i giocatori sono nuovamente pronti ad avventurarsi (dentro Hyrule? Chissà) nuovamente.

Ciò che sappiamo finora è che probabilmente sarà open world e sarà ambientato dopo Breath of the Wild.

Stiamo in attesa dell’E3, dove verrà probabilmente lanciato.

  • Resta aggiornato, segui la nostra sezione dedicata ai GIOCHI

download

Articoli Correlati



SHARE